Domande & risposte

 Tutte le domande
Gentile Dott. Betti, nella stipula di una polizza vita intera unit linked, il beneficiario caso vita è il contraente, in questo caso l'azienda. Nel caso di amministrazione controllata del s.r.l. l'importo accantonato è nella disponibilità dell'amministratore? Il prodotto assicurativo in generale, tutela maggiormente in questi casi l'amministratore o è equiparato a qualsiasi altra forma di accantonamento? la ringrazio per l'attenzione
Domanda posta da: Simone

Precisamente a che tipo di trattamento fiscale andrà soggetto l'importo riscosso dall'azienda e poi pagato all'amministratore?
La ringrazio per la risposta che vorrà inviarmi.
Grazie

Domanda posta da: Paola

Buonasera, la mia domanda è questa: allo scadere di un contratto istituito proprio per il TFM di un amministrazione d'azienda, lo stesso può comuncque riscuotere tutto l'importo maturato ( pagando a tassazione separata sugli importi versati e la ritenutà d'acconto corrente sulla plusvalenza) anche se non cessa l'attività oppure puo' in questo caso richiedere solo un'anticipazione lasciando aperto il fondo?
La ringrazio

Domanda posta da: Paola

L'amministratore unico di una srl ha presentato le dimissioni dall'incarico. Viene convocata l'assemblea dei soci per deliberare il rinnovo; tale assemblea delibera di conferire al nuovo amministratore un tfm, rinviando ad una successiva adunanza la nomina del nuovo amministratore. Viene fatto estratto notarile del libro delle decisioni dei soci su cui è riportata questa delibera. Nella successiva delibera viene rinominato l'amministratore dimissionario, il quale ai riserva di accettare, e con successiva lettera avente data certa comunica alla società la propria accettazione.
La procedura è corretta ai fini del requisito previsto dall'art. 17 del tuir della data certa anteriore all'inizio del rapporto?
Grazie.

Domanda posta da: Carlo

Buongiorno,all'atto di liquidazione il TFM è soggetto a INPS?
Grazie

Domanda posta da: Franco

In che modo rilevano i contributi previdenziali sul TFM.
Domanda posta da: Zeddina

Buongiorno,non riesco a rintracciare alcun cenno giurisprudenziale o dottrinale inerente la qualificazione giuridica del trattamento di fine mandato in costanza di fallimento. Il considerarlo Munito di Privilegio per assimilazione al TFR appare una forzatura intollerabile mentre qualificarlo come chirografo pare essere un minus insostenibile.
Ringrazio per la cortesia.
Serena

Domanda posta da: Serena

buongiorno.
IN ASSENZA DI CLAUSOLE OSTATIVE (STATUTO O MANDATO) IL TFM' PUO' ESSERE RICHIESTO DA UN SINDACO USCENTE DEL COLLEGIO SINDACALE? SECONDO ME SI INQUANTO SOTTOSTANTI ALLA DISCIPLINA DEL MANDATO ED ANCHE SE NON ESPRESSAMENTE PREVISTO (MANDATO)VALE IL PREINCIPIO DELL'ONEROSITA'
VI PREMETTO CHE DI CIO' NON VI E' GIURISPRUDENZA.

Domanda posta da: FRANCESCO

buonasera,
in una srl l'amministratore unico (anche proprietario del 50% delle quote) può esigere il tfm anche se non deliberato precedentemente da una assemblea?
nello statuto non è proprio menzionato il discorso
grazie

Domanda posta da: cristian

Salve,ho letto la risposta che ha dato all'utente PAOLO.certamente la tassazione separata e' opzione in caso di data certa anteriore alla nomina.sarebbe molto utile concoscere paio di delibere di commissione tributaria,Lei e' al corrente di qualcuna da poter citare? Grazie per la cortese risposta . L. Marche
Domanda posta da: leonardo marche


Pagine presenti in archivio: [ 1 ] [ 2 ] [ 3 ] [ 4 ] [ 5 ] [ 6 ] [ 7 ] [ 8 ] [ 9 ] [ 10 ] [ 11 ]

INSERISCI LA TUA DOMANDA
Utente Email
Il nome che indichi in utente verrà visualizzato da tutti, puoi utilizzare anche un sopprannome o lasciarlo vuoto, l'email verrà invece utilizzata solo per comunicarti le risposte.

Domanda
A causa di numerosi tentativi di intrusione tramite software automatici dobbiamo chiedervi di inserire manualmente il codice di verifica che vedere nell'immagine nella casella a fianco: